Campagne

#stopteenviolence

"Stop alla violenza di genere, anche tra i giovani.”

Al via la campagna di Women Of Change Italia

con Festival dei Diritti Umani, Associazione D.o.n.n.a., Mokamusic.

Prevenire la violenza e contrastare il diffondersi degli stereotipi di genere tra i giovani, promuovere la cultura del rispetto e dell’uguaglianza, questi gli obiettivi della campagna “Stop alla violenza di genere, anche tra i giovani”, realizzata da Women Of Change Italia insieme al Festival dei Diritti Umani, all’Associazione D.o.n.n.a. e all’agenzia musicale Mokamusic.

I protagonisti del video diffuso su tutti i social network dell’Associazione, sono gli studenti delle classi 3ASS e la 4ASS dell’Istituto Professionale Domenico Modugno di Conversano (BA) che si sono messi in gioco, interpretando con un gesto simbolico il messaggio della campagna.

 

Con loro la studentessa Gaia Bitocchi, autrice di Briciola, brano che racconta la storia di una violenza subita, scelto da Women of Change Italia come colonna sonora del progetto, prodotto dal produttore musicale Philip Abussi (Mokamusic) e promosso pro bono su tutte le piattaforme digitali, allo scopo di raggiungere il maggior numero di persone, e coinvolgere soprattutto la Generazione Z.

La  Campagna “Stop alla violenza di genere, anche tra i giovani” vuol essere una risposta concreta di cittadinanza attiva, all’invito a mettere in atto azioni di Prevenzione promuovendo la cultura della parità tra i sessi, partendo dalle Scuole, implicito nel Piano strategico nazionale sulla violenza maschile contro le donne 2021-2022, presentato dalla Ministra per le Pari Opportunità e la Famiglia Elena Bonetti al Consiglio dei ministri il 18 Novembre 2021. Un ruolo centrale alla Scuola come luogo di prevenzione e fucina di cambiamento, viene riconosciuto dalla stessa Convenzione di Istanbul all’articolo 14.

 

“Per contrastare la violenza di genere occorre cominciare presto e parlare il linguaggio che i giovani comprendono: proprio come fa questo progetto. Il Festival dei Diritti Umani lo sperimenta da anni, rendendo protagonisti gli studenti che vi partecipano, che così affrontano ogni tema, anche quelli più difficili”. – Dichiara Danilo De Biasio, Direttore del Festival dei Diritti Umani.

 

"Educare i giovani alla cultura del rispetto di ogni essere umano e delle donne in modo particolare è uno degli obiettivi che perseguiamo con le nostre Associazioni e la scuola rappresenta il viatico per far acquisire ai giovani, spesso spettatori di violenze domestiche, la consapevolezza e la comprensione  delle varie forme di violenza – fisica e psicologica.” È quanto afferma Alessia Ruzzeddu Presidente di Associazione D.o.n.n.a.

 

"Il 25 novembre è ogni giorno, non possiamo abbassare la guardia, la violenza di genere è un fenomeno persistente e in tutte le sue forme (compresa la Cyberviolenza nelle varie declinazioni) riguarda anche i più giovani. Il nostro ruolo è quello di aprire tavoli di confronto con le studentesse e gli studenti per fare in modo che in loro stessi emerga il desiderio di attivarsi per cambiare le cose.” - conclude Anita Falcetta, Presidente di Women Of Change Italia.

Si ringraziano l’Istituto Professionale Domenico Modugno di Conversano (BA), la Professoressa Valentina Ventura e gli studenti: Martina Barile, Irisanna Cafagna, Gaia Cannizzaro, Anna Rita Colonna, Barbara Console, Jennifer Di Caro, Martina Di Maggio, Nezire Dervishi, Gabriel Iancu, Arianna La Selva, Alberto Sicuro, Deborah Masotti, Giuseppe Marracci, Nohaila El Khaoudi, Antonella Palmisano, Veronica Petrosino, Giusy Rizzo, Teresa Roca, Dominga Sozio, Sabrina Spagnuolo.

25nov_womenofchangeitalia_cover.png

#helpsisters

Women Of Change Italia contro la violenza di genere

In base ad un recente report della Direzione centrale della Polizia criminale, i femminicidi

rappresentano circa il 40% di tutti gli omicidi commessi nel Paese.

 

La situazione è grave, occorre agire, occorre sottolineare il problema, ripartendo dall’educazione familiare, dalla scuola. Per tale ragione ne abbiamo parlato con alcuni studenti della NABA (Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano). In particolare la giovane creativa e attivista Elisa Ferrara, in arte ARTHEESA,  ha sviluppato un progetto fotografico dal titolo LA FLEUR, che abbiamo avuto il piacere e l’onore di sposare e diffondere come immagine della campagna social di Women Of Change Italia contro la violenza sulle donne, lanciata il 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza di genere.

In base ad un recente report della Direzione centrale della Polizia criminale, i femminicidi

rappresentano circa il 40% di tutti gli omicidi commessi nel Paese.

 

La situazione è grave, occorre agire, occorre sottolineare il problema, ripartendo dall’educazione familiare, dalla scuola. Per tale ragione ne abbiamo parlato con alcuni studenti della NABA (Nuova Accademia delle Belle Arti di Milano). In particolare la giovane creativa e attivista Elisa Ferrara, in arte ARTHEESA,  ha sviluppato un progetto fotografico dal titolo LA FLEUR, che abbiamo avuto il piacere e l’onore di sposare e diffondere come immagine della campagna social di Women Of Change Italia contro la violenza sulle donne, lanciata il 25 novembre, giornata internazionale contro la violenza di genere.

womenofchange italia_stoprobbingwomen.png

#stoprobbingwomen

Pagare le donne meno degli uomini significa rapinarle ogni giorno

In occasione dell’Equal Pay Day 2021, 10 novembre, giornata istituita dall’Unione Europea per sottolineare la disparità salariale che ancora persiste fra uomini e donne, Women of Change Italia e Hi! Comunicazione lanciano #stoprobbingwomen (pagare le donne meno degli uomini significa rapinarle ogni giorno), un’iniziativa ricercata e provocatoria che affronta la tematica del Gender Pay Gap attraverso gli occhi di chi vive all’interno di un contesto lavorativo non equo e imparziale.

Per sensibilizzare ulteriormente le istituzioni, gli enti, le aziende e la popolazione su questo delicato argomento, la narrazione della campagna #stoprobbingwomen, lanciata su ogni canale on e offline, invita all’azione tutti coloro che possono svolgere un ruolo decisivo per raggiungere l’eguaglianza di trattamento salariale.

Marco Panareo e Paolo Pollo, direttori creativi esecutivi di Hi! Comunicazione oltre che autori della campagna, aggiungono: “Sull’iniquità del trattamento salariale fra uomini e donne avevamo già lavorato in passato. Ora ‘torniamo alla carica’ con più forza, grazie ad un racconto al tempo stesso semplice, aggressivo ed elegante. A questo proposito vogliamo ringraziare un maestro come Federico Brugia che ha condiviso la nostra idea, valorizzandola al meglio, la casa di produzione Diaviva, il compositore Philip Abussi e la casa di produzione musicale Mokamusic, che hanno sposato da subito il progetto”.

 

Federico Brugia, regista della campagna: “È stato un onore, oltre che un autentico piacere professionale, essere stato coinvolto in questo progetto. Si tratta di una tematica molto delicata, che abbiamo voluto affrontare con un taglio estetico diverso rispetto ad altre iniziative analoghe.”

 

Emilio Haimann, presidente e fondatore di Hi! Comunicazione, precisa: “Quando le persone maturano e non sto parlando di studio, esperienza o età, ma di maturazione intellettuale, realizzano che l’uguaglianza è semplicemente una naturale normalità.

Considero questa giornata e questa campagna un esercizio di riflessione intellettuale per aiutare le persone immature a svilupparsi."

Schermata 2021-11-24 alle 19.41.17.png

#sosafghanwomen

Un video per tenere alta l'attenzione dell'opinione pubblica, delle istituzioni e della stampa, sull'emergenza relativa alla condizione delle donne afghane

Il primo settembre 2021, abbiamo lanciato un flashmob dal titolo #sosafghanwomen. Tante donne, tanti uomini e tante associazioni hanno aderito, prestando i propri occhi per le donne afghane. Con le fotografie condivise sui social network, è stato realizzato il video dal titolo "PER LORO", musicato dal compositore Philip Abussi.

Eventi

Women Of Change Italia contro la violenza di genere

Non ci sono eventi in programma
  • LADIES' LOUNGE
    RSVP chiuse
    gio 07 apr
    Oblio The Cellar Bar
    Women of Change Italia e Danza il Tuo Viaggio sono liete di invitarti alla serata inaugurale di LADIES' LOUNGE, salotto di conversazione e intrattenimento "For Ladies Only", nella ricercata e intima cornice dell'Oblio, lo speakeasy in pieno stile anni '20 nella centralissima zona del Naviglio Grande